Skip to content
Famiglia felice che si diverte

Croce Rossa Ticino

Croce Rossa Svizzera Associazione Ticino
Croce Rossa Ticino: un'unica associazione cantonale. 

Croce Rossa Ticino (AC CR TI), costituita nel 1996 quale associazione cantonale di Croce Rossa Svizzera, ha raggruppato in un'unica associazione le quattro sezioni ticinesi regionali che coprono l’intero territorio: Bellinzona, Leventina, Locarno e Sottoceneri. Ogni sezione costituisce una realtà importante, presenta una fisionomia particolare, ha una sua storia e caratteristiche specifiche, con propria personalità giuridica. A Chiasso si trova inoltre il segretariato del Settore Corsi.

Oltre alle cinque sedi e al Settore Corsi, ci sono ulteriori attività svolte da altri organismi o da associazioni che operano nel nostro Cantone sotto l’emblema di Croce Rossa:

  • i Samaritani
  • il Servizio trasfusionale di CR
  • la Società Svizzera di Salvataggio
  • Redog
Senza l'aiuto di chi è disposto a dare qualche ora del proprio tempo, mancherebbe un valido aiuto per le persone fragili del cantone. La capacità di mobilizzare volontari, è la forza di Croce Rossa. Più di 500 volontari operano in tutte le sezioni del Cantone.

Un grazie di cuore ai soci, ai donatori e alle fondazioni per esserci vicini, alle istituzioni cantonali e comunali per la fiducia dimostrataci, a tutto il personale e ai volontari, per il loro impegno, la professionalità e il loro grande senso di umanità.

– il presidente, Filippo Bolla

Struttura

Il funzionamento è analogo a quello di molte associazioni, con un'assemblea generale dei delegati, un comitato, coadiuvato da un segretariato per il disbrigo degli affari correnti e un ufficio di revisione. Ad eccezione della Leventina, tutte dispongono di un segretariato permanente.
A turno i presidenti delle cinque sedi, o altri membri di comitato, assumono la presidenza dell’associazione cantonale.

Organizzazione

Assemblea dei delegati, composta di 9 delegati del Sottoceneri, 4 di Bellinzona e di Locarno e 2 di Leventina.
Comitato cantonale, composto di 5 a 9 membri.
Organo di controllo o di revisione, composto di 2 membri.

Compiti

L’AC CR TI ha compiti di rappresentanza nei confronti delle autorità, funge da organizzazione di riferimento a livello cantonale per quanto concerne i contatti con Croce Rossa Svizzera e si occupa delle attività che le sono affidate dall'assemblea dei delegati, in particolare dell’organizzazione dei corsi CRS, delle attività pubbliche a livello cantonale e del coordinamento delle collette di raccolta fondi.

I sette principi fondamentali

I nostri valori e la nostra missione: per un mondo più umano

Il lavoro di tutti i membri del Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa si basa sugli stessi principi: i sette Principi fondamentali della Croce Rossa. Sono espressione dei nostri valori e ideali, rappresentano un punto di riferimento e sono garanzia di fiducia.

Umanità – la nostra missione L’umanità è il principio più importante che guida il nostro lavoro ed esprime la missione della Croce Rossa: prevenire e alleviare le sofferenze umane.
Imparzialità – di fronte alla sofferenza, l’aiuto viene prodigato senza distinzione alcuna Imparzialità significa non-discriminazione: sosteniamo le persone in egual modo e misura. Non facciamo distinzioni sfavorevoli o ingiuste a seconda di provenienza, nazionalità, posizione sociale, religione o idee politiche.
Neutralità – agire senza schierarsi Per neutralità intendiamo che in linea di massima non partecipiamo a dispute e a controversie politiche o ideologiche. Non prendiamo posizione durante i conflitti in modo da mantenere la fiducia di tutti. In questo modo siamo sicuri di poter raggiungere sempre chiunque abbia urgente bisogno del nostro aiuto.
Indipendenza – l’autonomia garantisce il rispetto dei nostri principi Nonostante il nostro ruolo specifico manteniamo sempre la nostra autonomia. Nel sostegno ai più vulnerabili ci opponiamo a qualsiasi pressione di tipo politico ed economico. Siamo guidati esclusivamente dai nostri Principi e agiamo senza subire l’influenza dei media o del pubblico.
Volontariato – il vero aiuto è disinteressato Volontariato non significa dilettantismo. Non importa se si tratta della propria attività professionale, di un’attività parallela o di un’attività svolta a titolo onorifico: il nostro lavoro è sempre sinonimo di qualità professionale e impegno personale.
Unità – un Movimento aperto a tutti Tutti i nostri membri, collaboratori e volontari si impegnano per la missione del Movimento internazionale: dare sostegno alle persone in difficoltà. Questo impegno unisce tutte le Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa del mondo, in ogni Paese in cui il nostro Movimento è presente.
Universalità – il dovere umanitario è universale Le singole Società nazionali sono indipendenti. Le loro prestazioni si rivolgono principalmente alla popolazione dei relativi Paesi. In caso di gravi crisi e catastrofi può accadere che una Società nazionale si trovi in difficoltà a fornire gli aiuti. In questo caso riceve il sostegno di altre Società nazionali, dell’FICR e del CICR.

La storia dell'associazione cantonale

L’associazione cantonale di Croce Rossa Ticino, fondata nel 1996, è costituita da 4 sezioni giuridicamente indipendenti che coprono il territorio cantonale. Ogni sezione presenta una fisionomia diversa, con una propria storia e caratteristiche specifiche. Oltre alle 4 sezioni, a Chiasso si trova il segretariato del settore Corsi, mentre la sede amministrativa dell’associazione cantonale è a Lugano.

Nel settembre del 1901 viene costituita a Bellinzona la prima sezione Ticinese di Croce Rossa. A nord del Ticino viene costituita nel 1940 la Sezione della Leventina che si occupa prevalentemente di aiuti sociali alle famiglie della regione. Nei distretti di Locarno e Vallemaggia, viene costituita nel 1998 la sezione di Locarno. Più a sud del Cantone troviamo la sezione del Sottoceneri nata nel 2014 dall’unione di due sezioni, quella del Mendrisiotto nata nel 1940 e quella del Luganese nata nel 1917.

Dalla prima sezione nel 1901, la spiccata propensione al volontariato dei cittadini ha permesso alle attività di Croce Rossa di svilupparsi e di adattarsi ai crescenti e nuovi bisogni dei meno abbienti e meno fortunati. Croce Rossa in Ticino lavora anche con il Cantone all’integrazione dei richiedenti d’asilo.

Oggi, con le sue sezioni, l’associazione cantonale di Croce Rossa Ticino, conta più di 200 collaboratori, 500 volontari, grazie ai quali vengono erogati su tutto il territorio cantonale i servizi dal mondo del bambino al mondo dell’anziano.

Per ulteriori approfondimenti è possibile ricevere il libro di Croce Rossa Ticino, è sufficiente scrivere una mail a: info@crocerossaticino.ch


Sezione di Bellinzona

Nel settembre del 1901 viene costituita, sullo slancio del dottor Federico Pedotti, già sindaco della Capitale, la Sezione di Bellinzona della Croce Rossa Svizzera.

Da quell’epoca la spiccata propensione al volontariato dei cittadini ha permesso alla Sezione di svilupparsi e di adattarsi ai crescenti e nuovi bisogni dei meno abbienti e meno fortunati.

Oggi il Servizio Trasporti, la Biblioteca a domicilio, il Servizio Visite e Animazione, il Servizio Sociale e il Mercatino contraddistinguono l’attività di Croce Rossa a Bellinzona.

Sezione della Leventina

La Sezione della Leventina fu fondata nel 1940, e fu presieduta fino al 1967 dal dott. Carlo Pousaz, direttore dell'Ospedale distrettuale di Faido. L'attività professionale del Dr. Pousaz ha sicuramente influenzato le prime attività della sezione creando forti sinergie con le locali sezioni dei Samaritani promuovendo sia attività formative per fare fronte alle difficoltà di reclutamento del personale assistenziale, sia l'assistenza alle persone anziane e agli ammalati. Nelle cronache dell'epoca si può infatti leggere che "il Dottore Pousaz è conosciuto ed amato per la semplicità e la cortesia cordiale con le quali esercita la professione a favore non soltanto dei pazienti accolti nell'ospedale, ma delle popolazioni disperse nei più lontani paesini, non sempre facili da raggiungere sopratutto in inverno, e dei numerosi operai delle industrie di Bodio". (Rivista: "La Croix-Rouge Suisse" Band 70 (1961); Heft 4)

Negli anni si sono succeduti altri tre presidenti: Dr.ssa Marisa Pedrazzi-Fiore (1967-1996), Giancarlo Nicoli (1996-2014); Giulio Allidi (in carica).

Con il passare degli anni l'attenzione della sezione si é vieppiù concentrata sull'aiuto finanziario a persone o famiglie leventinesi in difficoltà finanziarie momentanee dovute a situazioni particolari ed impreviste.

L'attività dell'attuale sezione è coordinata da un comitato di volontari provenienti da tutta la Valle. Gli aiuti erogati sono possibili grazie alla generosità dei propri sostenitori. La Sezione inoltre si è sempre adoperata, in stretta collaborazione con le varie società Samaritani della Valle, per organizzare al meglio la donazione del sangue.

Sezione di Locarno

Croce Rossa Svizzera, Sezione di Locarno, nasce nel 1929 ed è l’associazione riconosciuta da Croce Rossa Ticino, quale membro per i distretti di Locarno e Vallemaggia.

I suoi organi sono l’assemblea, il comitato e la commissione di revisione.

Dal 1998 la CRS Locarno ha sede in via Serafino Balestra 17 a Locarno, con gli uffici amministrativi e i diversi servizi. Grazie al prezioso lavoro di una cinquantina di volontari, presta aiuti a favore della popolazione più debole e bisognosa della regione.

I collaboratori, i soci e i sostenitori, tramite le loro donazioni, contribuiscono a sostenere le diverse attività.

Sezione del Sottoceneri

La Croce Rossa Svizzera, Sezione del Luganese nasce nel 1917, mentre la Sezione del Mendrisiotto nasce nel 1940.
Nel 2014 viene decisa l'unione delle due Sezioni, da cui nasce la Sezione del Sottoceneri (CRSS). La sua struttura si compone dall’assemblea generale, dal comitato e dall’ufficio di revisione dei conti.
Dal 1999 la Sezione ha la sede in via alla Campagna 9, a Lugano, con gli uffici amministrativi e diversi servizi. Resta attiva anche la sede a Chiasso, in Corso San Gottardo 70.

È grazie al prezioso lavoro dei nostri volontari, più di 350, che la CRSS cerca di aiutare la popolazione più debole della regione ricoprendo la fascia di età dai bambini agli anziani.

Anche i collaboratori, i soci e i sostenitori con le donazioni contribuiscono con il loro impegno morale e finanziario a supportare le nostre diverse attività.

Scarica il Rapporto d'Attività del 2021.